Seleziona una pagina

Coni per tonometro ad applanazione

Dall’introduzione del tonometro ad applanazione (GAT) del Dr. Goldmann nel 1950, si è registrata preoccupazione per la contaminazione crociata dei pazienti a causa della disinfezione del prisma del tonometro improprio. Un recente studio della Micro Scientific Industries ha stimato che la tonometria di Goldmann viene eseguita su 122 milioni di pazienti all’anno nel Nord America. Nel 2008, i Centers for Disease Control hanno emanato un documento guida Guideline for Disinection and Sterilization in Healthcare Facilities, 2008 e dedicato una sezione sulla sterilizzazione del tonometro Goldmann.

Il documento di orientamento ha dichiarato: “Uno studio ha rivelato che non era in uso alcuna tecnica uniforme per la disinfezione dei tonometri ad applanazione, con tempi di contatto disinfettanti variabili da <15 secondi a 20 minuti”. Ha proseguito spiegando ulteriormente il potenziale di trasmissione dei virus e la loro raccomandazione che i puntali del tonometro siano puliti e disinfettati per 5-10 minuti con perossido di idrogeno al 3%, cloro 5000 ppm, alcool etilico al 70% o alcool isopropilico al 70% . Naturalmente dopo la disinfezione suggeriscono che il prisma venga accuratamente risciacquato nell’acqua del rubinetto e asciugato all’aria prima dell’uso. In molti casi è auspicabile una procedura di decontaminazione breve e semplice per il flusso del paziente in un ambiente clinico che consiste nell’utilizzare una salvietta al 70% di alcol isopropilico sul prisma del tonometro.

Nel documento di riferimento sono riportati due referti clinici che indicano che la disinfezione di punte del tonometro tra usi con una salviettina alcol isopropilica al 70% ha contribuito a epidemie di cheratocongiuntivite epidemica causata da 18 adenovirus di tipo 8. L’American Academy of Ophthalmology è stata attaccata per le sue pratiche di sterilizzazione lassista da un gruppo di nome American Safe Sight Foundation che si è formato come non-profit nell’agosto 2014. La missione di ASSA è quella di promuovere la consapevolezza del pubblico e lottare per l’eliminazione delle malattie infettive e infiammatorie dell’occhio prevenibili attraverso la ricerca e l’istruzione. Una petizione di change.org è stata avviata da ASSA con 126 sostenitori a partire da oggi.

Nel comunicato stampa dell’ASSA spiegano di un cluster epidemico di cheratocongiuntivite in una comunità della costa occidentale dove diverse dozzine di focolai di EKC avvengono presso l’ufficio di un oftalmologo locale. Nel comunicato stampa contiene una spiegazione delle prevenzioni di cheratocongiuntivite epidemica che possono essere semplicemente implementate:

  • Utilizzare prismi per tonometro monouso o dispositivi di tonometria senza contatto
  • Utilizzare collirio monouso
  • Usa i guanti
  • Utilizzare disinfettanti di grado medicale per pulire tutte le superfici semicritiche
  • Riconoscere che le salviettine imbevute di alcol non sono un detergente antivirale accettabile
  • Rendere l’EKC una malattia legalmente dichiarabile negli Stati Uniti.

Prismi monouso

Ogni anno vengono introdotti sul mercato nuovi prodotti monouso (monouso) per aiutare con la sterilità in sala operatoria e le preoccupazioni di contaminazione crociata dei pazienti da parte dei loro fornitori di servizi sanitari. Sia Keeler che Volk hanno lanciato una serie di prodotti per rispondere a queste preoccupazioni. Ma per affrontare il problema in questione bisogna decidere se le pratiche correnti sono valide o se un prisma monouso per tonometro è la risposta migliore. Uno studio di laboratorio nel 2006 ha risposto alla domanda sul rischio infettivo con diversi regimi di disinfezione sulle punte del tonometro. Lo studio ha indicato “Concludiamo che la tonometria monouso del prisma fornisce un’alternativa sicura alla tonometria di Goldmann”

Ma per quanto riguarda il rapporto costi-benefici per passare da un prisma riutilizzabile a uno usa e getta in uno studio privato o in un ambiente clinico di grandi dimensioni? Nel maggio 2011, il Royal College of Ophthalmologist ha pubblicato un documento clinico che esamina l’analisi dei costi di Goldmann e dei dispositivi alternativi usa e getta; e i vantaggi / svantaggi dei dispositivi monouso alternativi. Quando questo rapporto è stato rilasciato, Haag-Streit era la principale fonte di prismi monouso e da allora Keeler ha lanciato il suo prodotto Tonomate ™.

La decisione che ogni studio, clinica e ospedale devono decidere è l’attuale protocollo di disinfezione del prisma del tonometro che elimina il rischio di infezioni incrociate / ustioni di alcali ed è il risparmio dell’utilizzo di un dispositivo monouso nella direzione da seguire per i pazienti di guardia sicura.